Il Progetto

Il progetto DIRESOC a dare un ulteriore contributo alla comprensione dell’impatto della digitalizzazione sulle società europee, analizzando questo fenomeno dal punto di vista dei processi di ristrutturazione, sottolineando il ruolo e l’importanza del dialogo sociale.

In particolare, il progetto intende:

  • valutare l’impatto del cambiamento tecnologico su vari piani (mercato del lavoro nazionale, settore, aziende) ed elencare le diverse forme di ristrutturazione legate alla digitalizzazione;
  • documentare il ruolo oggi svolto dalla contrattazione collettiva nell’anticipare il cambiamento e regolarne le conseguenze, a livello sia nazionale che europeo;
  • fornire ai decisori politici e alle parti sociali di ulteriori approfondimenti per la loro azione a livello nazionale e transnazionale, mirando al miglioramento del dialogo sociale e la sua capacità di fornire risposte socialmente avanzate alle sfide in atto

 

Nonostante la crescente attenzione dedicata a questi argomenti negli ultimi anni, si può dire che le conclusioni sull’impatto netto della digitalizzazione sul mondo del lavoro rimangono tuttora controverse e lasciano spazio al dibattito. La ragione principale è certamente che la natura, la forma e la portata di questo impatto sono influenzate non solo dagli sviluppi tecnologici, ma anche da fattori economici, sociali e istituzionali a livello nazionale, settoriale e aziendale, compreso il ruolo delle parti sociali (datori di lavoro e sindacati). Non è solo una questione di cambiamenti guidati dalla sola tecnologia. Questo è il motivo per cui le parti sociali hanno, in questo modo, un ruolo importante da svolgere. Ed è per questo che è necessario mettere le parti sociali al centro delle riflessioni sulla rivoluzione digitale.